Top

Uncategorized

Genere disabilità questione inclusività

Genere e disabilità, una questione d’inclusività.

Genere e disabilità, una zona d’ombra da illuminare. Genere e disabilità sono una questione molto vicina al tema dell'inclusività. La normativa italiana ed europea è attiva già da tempo nel regolare i diritti e prevenire discriminazioni verso le persone. Siano esse in base alla disabilità o al genere. Esiste tuttavia una zona d’ombra dove queste leggi faticano a incontrarsi. Ovvero, la situazione delle donne e ragazze con disabilità. Perché genere e disabilità sono una questione d'inclusività? Perché queste donne sono spesso vittime di violenze e discriminazioni. Queste donne hanno all'incirca dalle 2 alle 5 volte più probabilità di essere vittime di violenza, rispetto alle altre donne. Nonostante...

Nuove frontiere sicurezza inclusiva

Le nuove frontiere della pianificazione inclusiva.

La sicurezza inclusiva è ormai parte integrante della nostra normativa, ma analizzando il tema delle nuove frontiere nella pianificazione inclusiva troviamo delle interessanti novità. Infatti, concetti come l’inclusività nella pianificazione di emergenza sono ancora considerati nuovi. A questo proposito, si susseguono da anni convegni sul tema, al fine di coinvolgere esperti del settore progettazione e sicurezza nel dibattito sulla sicurezza inclusiva. Sicuramente, il tema più trattato in questi convegni è quello della pianificazione per l’emergenza e gestione del soccorso quando sono presenti persone con necessità specifiche, come le persone con disabilità, ma non solo. L’attenzione è posta anche sulla pianificazione dell’emergenza nel rispetto dei bisogni di anziani...

Inclusione e Coronavirus

Inclusione e Coronavirus, cos’è cambiato?

Cos'è cambiato durante l'emergenza per il Coronavirus nel campo dell'inclusione? L’emergenza sanitaria da Coronavirus degli ultimi mesi ha messo a dura prova tutta la cittadinanza e in particolare il diritto all'inclusione dei cittadini disabili. In particolare, questi mesi di isolamento domiciliare sono gravati ancor di più sulle persone con disabilità. Un esempio è stata la repentina interruzione delle attività scolastiche in presenza, rendendo necessaria una modalità didattica a distanza che guardasse anche alle specifiche necessità degli studenti con disabilità. Le iniziative a supporto delle persone con disabilità sono state numerose. Ricordiamo, fra le tante, le campagne di comunicazione sulla prevenzione del contagio create per persone con disabilità fisiche,...

Sicurezza inclusiva uffici pubblici

Sicurezza inclusiva negli uffici pubblici. Quando serve lo spazio calmo?

Un approccio nuovo, inclusivo. Gli uffici pubblici sono tra i luoghi più frequentati dalla collettività, con un bisogno molto alto di sicurezza inclusiva. Infatti, questi luoghi accolgono ogni giorno numerosi cittadini e lavoratori pubblici, creando situazioni di aggregazione che vanno gestite in sicurezza. Un esempio sono gli uffici postali o del comune, dove i cittadini ogni giorno si recano per necessità personali o amministrative. Per questi motivi, è essenziale che gli stabili in cui hanno sede questi uffici pubblici siano in linea con le norme vigenti in materia di sicurezza inclusiva al fine di garantire lo spazio calmo, il giusto livello di sicurezza fisica e morale...

Classificazione rischio edifici lavoro

Classificazione del rischio incendio negli edifici. Qual’è la classificazione del tuo luogo di lavoro?

Classificazione del rischio incendio negli edifici. Gli edifici di lavoro seguono una classificazione basata sul rischio incendio, seguendo l’art. 17 del DL n. 81/2008, attraverso criteri consolidati e riconosciuti. Infatti, la mancata predisposizione del documento di valutazione rischio, porta il datore di lavoro ad essere soggetto a precise responsabilità e a conseguenti sanzioni penali. Inoltre, anche la sola mancanza della parte riguardante la sicurezza antincendio porta a queste conseguenze. Dall'esito della classificazione dei rischi incendio negli edifici per il lavoro, una volta predisposto il documento di valutazione del rischio, il datore di lavoro deve adottare delle misure specifiche al fine di: ridurre le probabilità d’incendio, creare percorsi...

Città inclusive e inclusività

Città Inclusive: perché è importante creare una rete di inclusività?

Le nostre città sono inclusive? L’importanza di avere città inclusive e inclusività per tutti gli abitanti e visitatori, siano essi in perfetta forma fisica o con disabilità, parziali o totali, è stata recepita a livello legislativo già nel 1989, con la L. 13/1989. Questa legge tratta della progettazione volta ad eliminare le barriere architettoniche. Da allora, il nostro paese ha adeguato la normativa vigente, andando incontro ai bisogni di tutti i cittadini in campo di prevenzione e progettazione inclusiva. Purtroppo, restano ancora situazioni di disagio per una parte della popolazione. Molti infatti incontrano spesso barriere architettoniche o edifici non adeguati alle proprie esigenze. Chi presenta disabilità, parziali...

Sicurezza inclusiva fiere

Sicurezza inclusiva nelle fiere, mostre e luoghi di esposizione pubblica. Quando serve lo spazio calmo?

Un approccio nuovo, inclusivo. La sicurezza inclusiva nelle fiere, mostre e luoghi di esposizione pubblica è essenziale. Infatti, questi luoghi in specifici momenti dell’anno, rappresentano un punto di riferimento e di incontro sociale florido per la popolazione locale e non. Per questi motivi, è fondamentale che gli stabili in questione rispondano alle norme vigenti in materia di sicurezza inclusiva al fine di garantire lo spazio calmo, il giusto livello di sicurezza fisica e morale per i lavoratori, clienti nonché occupanti dell’area in questione. Oggi l’approccio alla progettazione, però, è sensibilmente rinnovato. La progettazione, infatti, viene realizzata con un occhio ben attento al principio di inclusività. In altre...

Sicurezza inclusiva nelle attività sportive e luoghi di intrattenimento. Quando serve lo Spazio Calmo?

Un approccio nuovo, inclusivo. Gli spazi dedicati allo svolgimento delle attività sportive e i luoghi di intrattenimento sono alcuni tra i luoghi civici più affollati e attivamente partecipati dalla popolazione. Per questi motivi, è fondamentale che questi luoghi rispondano alle norme vigenti in materia di sicurezza inclusiva nelle attività sportive e nei luoghi di intrattenimento, al fine di garantire lo spazio calmo, il giusto livello di sicurezza fisica e morale per i lavoratori, clienti nonché occupanti dell’area in questione. La sicurezza inclusiva nelle attività sportive e luoghi di intrattenimento è fondamentale . Oggi l’approccio alla progettazione, però, è sensibilmente rinnovato. La progettazione, infatti, viene realizzata con un...

SpazioCalmo_blog

Un dispositivo di comunicazione bidirezionale, perché è utile per la tua azienda?

Come funziona il dispositivo di comunicazione bidirezionale? Il dispositivo di comunicazione bidirezionale di Spazio Calmo è facile e intuitivo. Questo grazie a modalità in maggior parte automatiche. Per avviare una comunicazione con l'operatore basta premere il pulsante sul dispositivo, l’unico presente per facilitare l’azione in caso di stress da emergenza. L’operatore dal momento in cui riceve la chiamata conoscerà automaticamente la vostra posizione e le informazioni di soccorso da trasmettere ai Vigili del Fuoco. Nel frattempo, il display sul dispositivo trasmetterà un video informativo. Questo video sarà utile per far sì che l’utente mantenga la calma ed utilizzi lo spazio in cui si trova in modo...

Sicurezza musei

Sicurezza inclusiva nei musei. La strada verso uno spazio calmo?

Un approccio nuovo, inclusivo. I musei e tutti i luoghi della cultura sono una delle più grandi ricchezze del nostro paese. Il piacere di visitarli e di scoprire con essi la nostra storia e il fascino del territorio italiano è un diritto che deve essere garantito a tutti tramite la sicurezza inclusiva. La necessità di garantire un’accessibilità in sicurezza nei musei è stata recepita in Italia con il decreto-legge 18/2009, che riconosce “il diritto delle persone con disabilità a prendere parte su base di uguaglianza con gli altri alla vita culturale”. Questo diritto viene garantito tramite la progettazione "inclusiva", che tiene in mente i bisogni di tutti,...